le primavere della provincia stiamo arrivando…

Critica della ragion digitale, visioni del presente sull’intelligenza artificiale e sulla digitalizzazione del mondo

Ancora una volta vogliamo leggere il futuro per aiutare i nostri lettori a restare al passo con i tempi e a non farsi sorprendere dai cambiamenti rivoluzionari che sono tra noi o che stanno per arrivare.

Il passaggio della civiltà analogica a quella digitale, in particolare, genera efficienza, velocità e dei cambiamenti antropologici. Comprendere dunque le implicazioni che l’introduzione del digitale comporta e il grado di influenza sulle nostre vite dei sistemi di intelligenza artificiale, sono un primo obiettivo della nostra rassegna.

Abbiamo identificato alcuni aspetti della vita e dell’organizzazione sociale che sono direttamente coinvolti in questo processo e abbiamo chiamato a raccolta alcuni tra i massimi esperti del settore che si dedicano dal punto di vista scientifico e imprenditoriale al tema.

L’approccio al tema non è né apocalittico, né integrato, semplicemente vogliamo provare a capire dove ci condurrà la digitalizzazione del mondo e la capacità delle macchine di auto apprendere da se stessi.

La formula di ogni serata è semplice: apriremo con lo spezzone di un film o di una breve scena teatrale sul tema, seguirà la lectio principale e a chiudere vorremmo offrire al pubblico la presentazione di un video o di una testimonianza dedicati all’applicazione concreta del tema trattato.

La partnership con l’Università dell’Insubria e la collaborazione con il Como Lake film festival rendono, anche quest’anno, Le Primavere un evento stimolante e coinvolgente per l’intera città.

Prestissimo il programma…

Note organizzative

L’ingresso alle serate e agli eventi è gratuito. Il sistema di prenotazione al Teatro Sociale di Como (Via Vincenzo Bellini, 3) prevede la priorità di ingresso per coloro che si presentano con la ricevuta della prenotazione.
L’accesso al Teatro della Società di Lecco (Piazza Giuseppe Garibaldi, 10) è regolato dalla priorità di arrivo a teatro. È tuttavia gradita la prenotazione, (nella stessa modalità citata sopra) da intendersi come segnalazione di interesse alla serata.