Luogo

Teatro sociale di Como
venerdì 11 maggio ore 20:45

Protagonisti

Silvano Petrosino

Filosofo e docente di semiotica dell'Università Cattolica di Milano

Manlio Iofrida

Docente di Filosofia francese contemporanea dell'Università di Bologna

Non è tutto oro quel che luccica

Illusioni, realtà e liturgie che cercano di cambiare il mondo

“Siate affamati, siate folli”, è il celebre discorso di Steve Jobs all’università di Stanford il 12 giugno 2005 davanti ai laureandi. Il suo ragionamento fu una sorta di testamento spirituale, trascinante, semplice, contagioso energia e desiderio di fare. Rappresenta un’icona anche per la cultura contemporanea. L’analisi dal punto di vista semiotico della lezione di Steve Jobs permette di interpretare i segni e i gesti che le nuove tecnologie ci chiedono di assimilare e di ripetere. Cosa rappresentano la mela morsicata di Apple, le cerimonie di presentazione di ogni nuovo iPhone e le code notturne per poterne entrare in possesso quanto prima? Che tipo di persona sta dietro al disegno della società di Apple come di Google, di Facebook e altri. Che illusioni ci vengono proposte e quale realtà permane nonostante tutto? Il percorso, la ricerca di risposte a comportamenti sociali assimilati, nuovi e poco indagati oltre agli improvvisati stereotipi, apre ad una lettura inedita della società.

L’incontro sarà introdotto dalla proiezione di uno spezzone del film

Matrix