Massimo Bubola

Massimo Bubola

Musicista, compositore, autore

Ha scritto più di 300 brani musicali, composto e interpretato 20 album e in 38 anni di carriera Massimo Bubola ha sviluppato la sua originale poetica che coniuga le sue radici nella musica popolare veneta con la nuova letteratura del rock e del folk.

Per e con Fabrizio De André ha scritto testi e musiche di brani, come “Volta la Carta”, “Andrea”, “Coda di Lupo”, “Rimini”, “Fiume Sand Creek”, “Hotel Supramonte”, “Franziska” che ormai fanno parte della storia della canzone italiana, oltre alle note ballate “Una storia sbagliata” su Pasolini e “Don Raffaè”. Proprio sul sodalizio col cantautore genovese ha scritto insieme al critico musicale Massimo Cotto “Doppio lungo addio”, Aliberti Editore, Reggio Emilia-2006. Massimo Bubola è anche apprezzato per le poesie e testi letterari, nel 1996 ha pubblicato “I sognatori del giorno” e nel 2006 la raccolta di liriche intitolata “Neve sugli aranci”. “Rapsodia delle terre basse”, il suo primo romanzo, Gallucci 2009, è una lunga ballata fra la memoria e il sogno che cavalca tre generazioni venete. Anglista, ha tradotto e adattato alla lingua italiana Bob Dylan, Mike Scott, Patti Smith.

Nel 2014 pubblica il disco “Il testamento del Capitano”, raccolta e rivisitazione delle canzoni della Grande Guerra. Da questo disco e da “Quel Lungo Treno” è stata ricavata nel 2016 una raccolta di brani tradizionali del Nord Italia, dal titolo “Da Caporetto al Piave” che ad oggi ha venduto oltre 20.000 copie.