Luogo

Teatro Sociale di Como - Sala Bianca
mercoledì 27 aprile ore 21:00

Protagonisti

Ilaria Zilioli

Legal Officer, Agenzia Spaziale Europea

Città più verdi grazie ai satelliti

La maggior parte delle attività spaziali dell’ESA (European Space Agency) sono rivolte, contrariamente a quanto si pensi, dallo spazio verso la Terra: i satelliti osservano regolarmente il nostro pianeta a chilometri e chilometri di distanza.

I nostri dati satellitari hanno dimostrato che durante il lockdown la qualità dell’aria era nettamente migliorata: i livelli dell’inquinamento in Lombardia erano scesi di circa il 45% rispetto allo stesso arco temporale del 2019. Ilaria Zilioli

La maggior parte delle attività spaziali dell’ESA (European Space Agency) è rivolta, contrariamente a quanto si pensi, dallo spazio verso la Terra: i satelliti osservano regolarmente il nostro pianeta a chilometri e chilometri di distanza. Guardare la Terra dallo spazio ci consente non solo di monitorarne lo stato di salute (la temperatura dei mari, la qualità dell’aria, lo stato delle foreste, etc.), ma anche di poter intervenire per salvaguardare il nostro pianeta.
Le attività satellitari svolgono una funzione utile anche per le città. Secondo i dati dell’ONU la metà della popolazione mondiale vive nelle aree urbane e questo dato è destinato ad aumentare entro il 2050 fino a due terzi. La qualità della vita dipenderà sempre più da come le nostre città si evolveranno nel prossimo futuro: le attività spaziali permettono di monitorare non solo la qualità dell’aria, ma anche quella del verde nelle zone urbanizzate, favorendone la manutenzione, la salvaguardia e la progettazione.
L’ESA svolge un ruolo di primo piano in questo settore grazie ai satelliti Sentinel e attraverso il progetto Urban Forest, con il quale l’ESA svilupperà un software (disponibile sotto forma di app anche sui nostri smartphones) che permetterà il monitoraggio costante e in tempo reale del verde urbano basandosi sulla combinazione di tecnologie terrestri e satellitari. Insomma: quanto verde c’è nelle nostre città? Ce lo raccontano i satelliti dell’Agenzia Spaziale Europea, rappresentata a Le Primavere da Ilaria Zilioli, “avvocato dello spazio”.