Fabio Isman

Fabio Isman

Giornalista e scrittore, dopo essersi occupato di politica interna ed estera, da anni si dedica all’arte e alla cultura. Scrive, tra l’altro, per Il Messaggero, Il Giornale dell’Arte e Bell’Italia. Fra i suoi numerosi libri “Venezia la fabbrica della cultura. Tra istituzioni ed eventi” (Marsilio 2000), “I predatori dell’arte perduta. Il saccheggio dell’archeologia in Italia” (Skira 2009), “Il ghetto di Venezia” (Skira 2010) ,  “Andare per le città ideali” (Il Mulino 2016), “L’Italia dell’arte venduta” (Il Mulino, 2017), “1938, l’Italia razzista: documenti della persecuzione contro gli ebrei” (Il Mulino, 2018), “Andare per l’Italia degli intrighi” (Il Mulino, 2020), “Quando l’arte va a ruba: furti e saccheggi, nel mondo e nei secoli” (Giunti, 2021).